Cesvi presenta “Cambiare il futuro”, l’evento online sulla crisi climatica

Giovedì 12 novembre alle 17.45, in diretta web, Cesvi lancia il primo evento del progetto 1Planet4All dal titolo “Cambiare il futuro”.

Segui la diretta su Facebook o su Youtube

Giampaolo Musumeci, giornalista di Radio 24, e gli ospiti presenti racconteranno la complessità del problema cambiamento climatico quale minaccia globale, e le idee concrete e i progetti per riuscire a contrastarlo in modo efficace.

Giovani attivisti e operatori dall’Italia, dallo Zimbabwe, Palestina e Perù condivideranno esperienze e buone pratiche per affrontare l’emergenza climatica e per cambiare un futuro che, con l’aggravarsi della pandemia di Covid-19, sembra già scritto.

Stefano Caserini, ingegnere ambientale e divulgatore, ci aiuterà a comprendere come i fondi per la ripresa possano essere un’opportunità per un aumento dei posti di lavoro e una vera transizione verde del nostro Paese, unica strada per un futuro davvero sostenibile.

Siamo tutti chiamati a comprendere gli effetti di un clima che cambia e coinvolti nel ripensare i sistemi di produzione e i nostri modelli di consumo.

Dobbiamo agire ora perché non c’è più tempo.

Apertura:

Gloria Zavatta – Presidente Cesvi

Intervengono:

Celeste Righi Ricco – Climate Reality Project

Giulia Persico – Italian Climate Network

Roberta Bonacossa – Change for Planet

Stefano Caserini – Ingegnere ambientale e divulgatore

Laura Bertazzoni – Fridays for Future Italia

Lylen Albani – Campaigning and Volunteers Coordinator Cesvi

Daniele Guadagnolo – UNCTAD Youth

Contributo video Cesvi di:

Nyasha Kariramombe – Cesvi Zimbabwe

Hanz Heinz – Cesvi Perù

Saad Zaabadi – Cesvi Palestina

Modera Giampaolo Musumeci – giornalista Radio 24

SCARICA L’INVITO QUI.

Segui la diretta su Facebook o su Youtube

L’evento “Cambiare il futuro” è realizzato nell’ambito del progetto 1Planet4Allco-finanziato dall’Unione Europea grazie al programma DEAR (Development Education and Awareness Raising) per la sensibilizzazione e attivazione dei giovani di 12 paesi europei sul tema del cambiamento climatico e di come le nostre scelte nei Paesi a Nord del mondo possono avere un impatto profondo nei Paesi in via di sviluppo.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Altri articoli che potrebbero interessarti