Giornata della terra 2022: Investire in un futuro prospero ed equo

Investire in un futuro prospero ed equo”, così Earthday intitola la sua 52esima edizione della Giornata della Terra celebrata, come ogni anno, il 22 aprile.

In questa giornata, l’Organizzazione sceglie di focalizzarsi sul tema delle imprese e dei partenariati pubblico/privato: gli investimenti delle aziende verso un’economia verde e delle amministrazioni per incentivare una efficace transizione ecologica. Indispensabile in questo processo l’attivazione dei cittadini, facendo pressione sui governi e sostenendo aziende che adottano misure concrete per proteggere l’ambiente attraverso pratiche e investimenti “climate – friendly”.

L’imprenditorialità sostenibile non è un sogno ma un progetto concreto che Cesvi porta avanti dalla dua fondazione.

In Zimbabwe, lavoriamo con 1500 famiglie nei distretti di Beitbridge e Mwenezi sulla promozione di un uso sostenibile delle risorse, l’utilizzo di colture ad alto rendimento (come arance, paprika e zafferano), l’installazione di strutture tecnologicamente innovative.

(Leggi anche il nostro articolo “In Zimbabwe uso sostenibile delle risorse e delle tecnologie per sconfiggere la fame”)

In Perù, nella regione di Madre de Dios, l’intervento di Fondazione Cesvi per preservare la foresta e le popolazioni indigene vede come protagonista la noce amazzonica, un albero secolare che cattura enormi quantità di C02, considerata anche un “Super Alimento” grazie alle sue proprietà nutrizionali. Cesvi supporta le associazioni di raccoglitori e diffonde pratiche agroforestali che preservino l’integrità boschiva.

Fondazione Cesvi è consapevole che la Generazione Z è oggi il motore del vero cambiamento, capace di ispirare persone e governi verso la sostenibilità.

Attraverso il progetto europeo 1Planet4All siamo impegnati nell’empowerment e nell’attivazione dei giovani per renderli agenti di cambiamento, volti a rendere le proprie comunità più sostenibili, inclusive e climate smart.
Ai giovani viene data l’occasione di far sentire la propria voce attraverso la partecipazione a campagne di comunicazione, call to action, eventi e dibattiti, con la possibilità di scambio di esperienze e buone pratiche, lasciandosi ispirare da esperti e attivisti sul tema del cambiamento climatico e dell’impegno giovanile.
Non solo, per coloro che hanno dai 16 ai 30 anni, è possibile prendere parte al nostro Gruppo Giovani per incontrare e condividere le proprie idee con chi vuole attivarsi in prima persona nella lotta al cambiamento climatico. Per attivarsi con il gruppo giovani 1Planet4All o per ricevere maggiori informazioni, basta compilare il form sul nostro sito.

Condividi

Altri articoli che potrebbero interessarti

News

Evento Finale 1Planet4All

Martedì 25 ottobre, dalle 10 alle 12, CESVI organizza l’evento “Un pianeta per tutti” all’Acquario civico di Milano. L’evento vuole essere occasione di incontro e